//7 Motivi Per cui le Tue Inserzioni Facebook Non Portano Risultati e Come Risolvere

7 Motivi Per cui le Tue Inserzioni Facebook Non Portano Risultati e Come Risolvere

Le tue campagne pubblicitarie su Facebook non producono risultati o ottieni troppo poco? Ti piacerebbe capire il perché e come risolvere il problema? In questo articolo, scoprirai 7 fattori comuni che impediscono alle tue inserzioni Facebook di produrre risultati e quindi generare clienti o vendite.

Facebook è diventato un grande trappolone, la sua semplicità nel realizzare inserzioni attira l’attenzione di tutti, anche coloro che non sono esperti! Realizzare l’inserzione su Facebook è mediamente semplice, ti basta seguire quello che vedi a schermo e poi pubblicare la tua Facebook ADS.

Questo è anche il vero trappolone, tutto sembra facile e a portata di tutti che non resisti e inizi la tua avventura realizzando inserzioni che si rivelano essere solo una perdita di tempo e di soldi.

Come tanti, spesso si spendono quattrini senza avere nulla in cambio. Peggio ancora se le prime volte becchi qualche cliente o vendite, in quel caso entri nel “tunnel” e continui a spendere quattrini in modo quasi compulsivo.

Poi dopo qualche mese ti accorgi che hai speso migliaia di euro per ritrovarti con un 1 solo cliente. Un pò come accade con il Gratta e Vinci, se vinci anche poco poi sei stimolato ad acquistare sempre più spesso il biglietto per poi capire troppo tardi che non ne vale la pena.

Facebook è uguale se non lo conosci o se non sai come usarlo, diventa una sorta di dipendenza Negativa. Tranquillo, oggi capirai dove sbagli e come porre rimedio…

#1: stai indirizzando le Inserzioni Facebook alle persone sbagliate

La procedura degli annunci guida l’utente passo dopo passo nella creazione e parte di tale processo riguarda la selezione del Pubblico, ovvero gli interessi. In questo caso ti basta aggiungere alcuni interessi. Cioè persone che non hai mai incontrato prima, ma che rientrano nel profilo del tuo cliente ideale.

Questo è quello che ti viene detto da sempre e fino allo sfinimento (anche i più famosi Marketer lo affermano): definisci il tuo cliente ideale, crea una Personas e indirizza i tuoi annunci al profilo creato.

Tuttavia, l’annuncio verrà fatto vedere ad un un pubblico freddo che non ti conosce e quindi sarà difficile convincerlo della tua buona fede. Tuttavia esiste un modo più efficace e semplice. Perché seguire strada difficile quando c’è una più facile?

Come risolvere il problema: la tua priorità deve essere quello di intercettare persone vicine al tuo pubblico ideale; cioè, le persone che conosci e sono interessate a te . So che è un cliché, ma vale la pena provare visto che stai per spendere soldi su Facebook. Chi potrebbe essere questa gente? Dai un’occhiata a questo elenco:

  • I tuoi clienti esistenti
  • Persone che hanno recentemente risposto a un magnete o guida o ebook
  • La tua mailing list (che hai affinato e tenuto al caldo con molte newsletter informative)
  • Persone che hanno fatto clic sui tuoi annunci Facebook o guardato i tuoi video
  • Persone che hanno fatto clic sul tuo sito web o che hanno passato del tempo su una determinata pagina

Potrebbero essere gli stessi tuoi fan di Facebook…

Tutte le persone nella lista in alto sanno chi sei, a loro piace quello che fai e saranno felici di aprire e valutare le tue offerte. Quindi parti prima da loro, questo ti permette di generare anche Pubblici Look a like, che rappresentano il meglio che Facebook ti offre in questa fase.

#2: Stai mirando alle persone giuste con il messaggio sbagliato

Uno dei motivi per cui i tuoi annunci Facebook non convertono è perché stai mirando a persone che potrebbero essere i clienti perfetti in futuro, con stai sbagliando l’inserzione e stai valutando male dove si trova il cliente nel suo percorso d’acquisto. Magari stai usando un messaggio idoneo per un pubblico freddo, oppure stai mirando il messaggio ad un pubblico caldo che si aspetta altro.

Questo è un grosso errore, quasi tutti lo fanno e di conseguenza non ottengono risultati. È un pò come proporre il matrimonio al primo appuntamento.

Come risolvere il problema: utilizzare un approccio di segmentazione nella strategia marketing. In pratica segmenterà le persone in base alle diverse fasi del percorso. Far vedere al cliente gli annunci Facebook in base a dove si trovano. Questo richiede una serie di inserzioni, ma è un approccio che funziona davvero bene.

Gli obiettivi delle campagne Facebook supportano questo approccio con tre distinte categorie:

  • Notorietà: per un pubblico freddo che probabilmente non sa nemmeno chi sei o per coinvolgere nuovamente un pubblico
  • Considerazione: per un pubblico caldo che è consapevole di chi sei e potrebbe apprezzare un po ‘più di informazioni prima di acquistare
  • Conversione : per un pubblico molto caldo che è pronto ad acquistare

Campagna-Facebook-Pubblico

 

Gli annunci Facebook per un pubblico freddo devono essere completamente diversi da quelli per realizzati per un pubblico caldo o molto caldo.

Anche i modelli TOFU (in alto nel Funnel), MOFU (al centro del Funnel) e BOFU (in basso nel Funnel) sono estremamente rilevanti. La teoria del Funnel marketing è strettamente allineata al percorso del cliente. Porta le persone attraverso un percorso delineato alla conversione.

Parte superiore del Social Funnel

In questa fase, il tuo pubblico deve sapere che esisti e che hai contenuti interessanti che affrontano i loro problemi. Quel contenuto potrebbe essere ciò che attira le persone a trovarti sul web o contattarti. Per esempio, attraverso le ricerche Web vengono portati a un post del blog o un annuncio su Facebook viene visualizzato nel loro feed di notizie al momento giusto.

I tuoi contenuti dovrebbero essere educativi e divertenti e mettere in risalto la tua esperienza nel risolvere i loro problemi.

In termini di inserzioni, in questa fase devi promuovere il brand, non vendere il prodotto . Guide gratuite, Report, Checklist, articoli informativi e video funzionano davvero bene.

Parte Centrale del Social Funnel

In questa fase, offri la soluzione ai problemi del tuo pubblico ma senza vendere ancora nulla. I potenziali acquirenti stanno valutando, cercando di capire cosa fare riguardo ai loro problemi. Sono interessati a storie su persone che condividono il loro stesso malcontento (e lo hanno superato), e articoli che esaminano i problemi con cui stanno lottando e insegnano loro come trovare una soluzione.

Le tue inserzioni su Facebook dovrebbero connettere le persone e creare fiducia nel tuo Brand. I tipi di contenuti utili in questa fase sono webinar, guide all’acquisto e specifiche tecniche.

Parte bassa del Social Funnel

Nella parte inferiore di questo speciale Social Funnel, la gente è pronta ad acquistare e ha solo bisogno di un’offerta irresistibile come una prova gratuita, un webinar o una chat online, una garanzia unica o un prezzo super. Questa è la fase in cui le inserzioni dovrebbero iniziare ad essere più commerciali e più simili alle pubblicità. Offri sconti incentrati sui messaggi di urgenza e scarsità per spingere la conversione. Casi di studio e testimonianze che dimostrano il valore del tuo prodotto funzionano bene.

Guarda il modello di Funnel TOFU, MOFU e BOFU e abbina le tue campagne pubblicitarie ad ogni fase. Hai provato a vendere nella fase TOFU e MOFU? allora ora sai perchè non stai generando clienti o vendite…

Le comunicazioni marketing sono un processo quasi matematico. Le persone si convertono raramente la prima volta che vedono un tuo annuncio, ma quasi mai ottieni risultati se continui a mostrare loro lo stesso annuncio più volte. Il trucco è quello di mostrare loro l’annuncio nella giusta fase del loro percorso di conversione . Una volta visto quel contenuto (visto il video, visto il post del blog, iscritto al magnete), inizia a scaldarlo con la prossima serie di annunci.

#3: Stai mirando alle persone giuste ma utilizzi inserzioni sbagliate

Hai dei fantastici contenuti video sul tuo sito web o sulla tua pagina Facebook, e le persone apprezzano. Decidi di inseguirli con il retargeting, ma utilizzi immagini statiche o li porti sul tuo sito web: SBAGLIATO!

Se sai che questo pubblico ha risposto bene al video una volta, perché non pubblichi un annuncio video? Non è una scienza missilistica. Quindi scegli di usare come annuncio un video e non immagini…

Come risolvere il problema: inizia a utilizzare inserzioni Facebook per i quali il tuo pubblico ha gradito o gradisce.

#4: Il tuo Target è troppo ampio

Hai mai sentito questa parola: Focalizzati? Bene, devi farlo anche con il tuo Target. Non devi usare Pubblici Ampi, sarebbe come sparare a 10 km di distanza, becchi il bersaglio solo se sei fortunato.

Se lo sai fare, usa lo strumento di Targetizzazione al massimo.

Come risolvere il problema: anziché costruire elenchi di interessi che crescono semplicemente ad ogni nuovo interesse aggiunto, utilizzare lo Strumento di Targetizzazione Dettagliata per restringere il pubblico . In questo modo, raggiungerai meno persone ma sarà molto più probabile che le convertirai in clienti.

Diamo un’occhiata a un esempio di Targetizzazione dettagliata. Supponiamo di voler intercettare un pubblico interessato alla moda, ma nel particolare alla moda economica…

La Targetizzazione dettagliata di Facebook ti consente di utilizzare la logica booleana per scegliere come target donne che amano la moda, e nello specifico il Jeans economico. Se fai clic su Restringi Pubblico, puoi scegliere come target le donne a cui piacciono i Jeans. Imposta la Targetizzazione in modo che corrisponda ad almeno un prodotto o marchio. Se vendi solo jeans, non ha senso intercettare chi potrebbe essere interessato alle maglie, giusto?

 

 

In questo modo puoi ridurre il tuo target di molto ed avere un pubblico specifico e focalizzato sul tuo prodotto. Inoltre potrai escludere l’alta moda, così restringi il tuo pubblico in modo quasi perfetto. Questo ti permette di risparmiare soldi, avere dati più veritieri e non sparare da 10 km, ma da molto vicino. Così potrai colpire il tuo bersaglio con l’inserzione creata.

#5: Stai vendendo ad un pubblico freddo

Questo è il classico degli errori che fanno chi si diverte con le inserzioni su Facebook. Creano un’inserzione con una vendita diretta rivolta ad un Pubblico freddo. Risultati: ZERO Clienti e Tanto soldi Spesi.

Dai un’occhiata al tuo feed ora e conta quanti annunci pubblicitari ti spingono ad acquistare qualcosa in modo diretto. Molti di questi annunci derivano probabilmente da aziende o imprenditori di cui non hai mai sentito parlare o che non ti coinvolge.  Quasi sicuramente non prenderai in considerazione l’offerta e magari ti darà anche fastidio.

Come risolvere il problema: Le inserzioni o Post di vendita devono essere utilizzati solo con il pubblico di retargeting. In questo modo mostri un annuncio molto specifico a una persona che ha dimostrato già interesse in te e nel tuo prodotto o servizio.

Ad esempio un’inserzione di vendita dei tuoi prodotti perché hanno visitato la pagina di quel prodotto. O hanno già fatto clic su un contenuto che stavi usando per far conoscere quel prodotto o un problema ad esso collegato.

 

#6: I punteggi di pertinenza delle Inserzioni sono troppo bassi

Facebook ama le inserzioni pertinenti per il tuo pubblico di destinazione. Ricompensa gli inserzionisti che lo fanno bene mostrando le loro inserzioni a più persone e facendoti pagare meno.

Devi mirare a punteggi alti. AdEspresso ha sperimentato la pubblicazione di inserzioni identiche per diversi segmenti di pubblico e ha scoperto che spendevano:

  • $ 0,142 per clic se l’inserzione otteneva un punteggio di 2,9.
  • $ 0,03 per clic per la stessa inserzione mirata a un pubblico di utenti che hanno visitato di recente il sito. Questa inserzione ha ottenuto un punteggio di pertinenza di 8,0.

Come risolvere il problema: la Targetizzazione dettagliata e ristretta è un modo sicuro per migliorare i punteggi di pertinenza, così come usare immagini di impatto, invito all’azione o pulsante chiaro.

#7: Le inserzioni Facebook non sono allineate con la tua pagina di destinazione

Potresti aver realizzato l’inserzione perfetta ma se la tua pagina di destinazione non è ottimizzata, perderai la conversione. Le pagine di destinazione devono avere una logica considerevole con l’inserzione, quindi le immagini, il testo, la grafica e il tono devono essere uguali o simili.

Come risolvere il problema: una pagina di destinazione ben progettata dovrebbe includere riprove sociali , contrastare eventuali obiezioni , utilizzare titoli chiari e concisi e includere un testo “amichevole” privo di errori.

 

Aggiungete anche degli indicatori di fiducia e rendete la chiamata all’azione altamente visibile , ripetendola su tutta la pagina. In realtà, tutto dovrebbe portare a quell’azione; è l’unico obiettivo della tua pagina.

È anche importante ridurre al minimo i Link. Le persone devono cliccare sul pulsante di invito all’azione, quindi eventuali distrazioni possono portare l’utente su al tre pagine del tuo sito o peggio ancora, su un altro sito Web a causa di annunci pubblicitari in presenti sulla pagina.

Conclusione

Tutti cerchiamo scappatoie o trucchi che permettono di avere clienti e soldi in breve tempo e senza conoscere quello che si fa. È facile pensare di trovare nuovi clienti con le inserzioni Facebook anche se non si è esperti, purtroppo quasi sempre quello che si ottiene è solo una gran confusione, tempo perso e tanti soldi buttati.

Se non sei soddisfatto dei risultati pubblicitari ottenuti su Facebook, allora stai quasi sicuramente commettendo uno dei 7 errori sopra riportati, Questi potrebbero influire negativamente sul rendimento delle inserzioni.

Prova ad applicare le soluzioni indicate sopra per vedere se le tue campagne iniziano a generare risultati.

Cosa ne pensi? Secondo te quale errore stai commentendo? Parliamone nei commenti qui sotto.

Invece se vuoi sapere subito dove sbagli e come porre rimedio, puoi ancora avere l’incredibile Consulenza Telefonica Gratuita. Ti basta cliccare qui e richiederla, attenta però i posti sono davvero pochi…

Ti invito a leggere le tante recensioni positive sulla consulenza, molti imprenditori o professionisti hanno iniziato ad ottenere risultati proprio dopo la Consulenza Gratuita. Cosa aspetti? non ti costa un solo centesimo…

Che la forza delle Facebook ADS sia con te…

Ti aspetto al prossimo super articolo 🙂

By |2018-12-01T22:58:50+00:0021:25|Categories: News|Tags: , , , |0 Comments

About the Author:

CEO and Founder di Pictografico e Beiphone, esperto in Marketing Diretto che lavora nel mondo del marketing online da oltre 15 anni. E' autore del libro: “Come Avere Successo Grazie al Web” e "Come Promuovere la Tua Azienda Sui Social A costo Zero".

Leave A Comment


Iscriviti alla mia Esclusiva Newsletter!


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.