Vuoi creare un testo pubblicitario che vende? Ti chiedi come puoi migliorare i tuoi annunci Facebook? Allora stai leggendo l’articolo giusto.

Per capire come scrivere il testo di un annuncio Facebook che converte, dovrai tenere in considerazione alcuni aspetti importanti. Nell’articolo scoprirai 4 parti principali che chi fa annunci deve conoscere e prendere in considerazione, come sfruttare il dopo annuncio e come BONUS qualche chicca su come utilizzare lo storytelling nel testo dell’annuncio.

Intanto partiamo col dire che scrivere un Testo che vende richiede competenze specifiche, quindi sarebbe opportuno che tu conoscessi le basi del Copywriting. Se invece sei alle prime armi, ti può servire per capire l’importanza del testo nel tuo annuncio.

Le parole sono un’arma potente che se messe bene insieme e con le giuste tecniche ti permettono di posizionare il tuo prodotto o servizio nella mente del tuo potenziale cliente.

Le immagini sono importanti, attirano certamente l’attenzione su Facebook, ma il copy o il testo scritto nell’annuncio è ciò che porta le persone a fare un viaggio con il tuo prodotto o servizio. Non esiste prodotto o servizio che puoi vendere senza il testo o la parte del contenuto.

Esistono delle tecniche ben precise che ti permettono di agganciare qualcuno con un titolo e poi spostarlo lentamente nel corpo della tua inserzione. Una sorta di percorso virtuale che si riesce a far fare al lettore se si usano le parole giuste al momento giusto.

Quindi, se vuoi creare inserzioni che ti permettono di vendere o intercettare clienti devi saper scrivere il testo e conoscere le 4 parti che ti mostrerò a breve. Questo è fondamentale per avere successo su Facebook e non bruciare soldi e tempo con annunci amatoriali o pessimi.

Le 4 Parti principali dell’inserzione Perfetta

Il marketing segue la stessa naturale evoluzione di qualsiasi altra relazione. Si passa attraverso un periodo di conoscenza reciproca, per poi passare ad una conoscenza più approfondita per poi passare ad un impegno maggiore. La stessa cosa accade nella pubblicità.

Quando si tratta di attrarre clienti devi iniziare a creare consapevolezza nella parte superiore del Funnel di vendita, per poi passare a una fase di considerazione e infine a quella di conversione o retargeting. Possiamo riassumere ogni fase della sequenza in questo modo: Connetti, Conferma e Converti.

Lo stesso discorso vale nell’inserzione Facebook. Ora ti descriverò le 4 parti che compongono un annuncio su Facebook e ti spiegherò l’importanza di ogni obiettivo o parte. L’annuncio deve essere paragonato ad un Funnel di Vendita compresso dentro un solo momento, questo ti permette di essere più efficace. Lo capirai al termine, ora seguimi e scopri con me come scrivere e mettere in piedi un annuncio che ti fa vendere o trovare clienti..

#1 – Parte superiore Dell’annuncio: Consapevolezza

Prima di passare ad alcuni esempi, i maggiori esperti nel campo affermano che possono essere necessari fino a 14 comunicazioni prima che il tuo marketing ti fornisca un lead qualificato o una vendita. Quindi è sciocco aspettarsi che un cliente si converta al primo incontro con il tuo Brand. Quindi è essenziale iniziare con una campagna pubblicitaria forte che sensibilizzi il lettore al tuo brand, prodotto o servizio in modo unico.

Quindi diventa fondamentale capire che l’annuncio è solo l’inizio del percorso che ti porterà a convertire il lead in cliente. L’errore che fanno in tanti è voler chiudere subito il cliente con 1 solo annuncio su Facebook. Ovviamente con le dovute eccezioni del caso…

Nessuno annuncio pubblicitario è destinato a convertire o chiudere in prima battuta (tranne rarissimi casi). Quasi tutti gli annunci devono essere pensati per attirare l’attenzione della persone e quindi avviare la fase di comunicazione (informando e educando).

In questa fase il testo deve affermare e ribadire la consapevolezza del lettore. Grazie alla Headline deve identificarsi o deve riconoscere il problema e quindi capire che leggendo può trovare la soluzione…

Ecco un esempio pratico:

FAcebook ADS Prima Fase

#2 – Parte centrale dell’annuncio: Considerazione

Una volta che un potenziale cliente si interessa al tuo prodotto o servizio si può passare alla parte centrale del tuo annuncio e, quindi, alla fase di considerazione. In questo punto è preferibile analizzare i punti critici in cui si imbatte il lettore e quindi educarlo sui benefici che otterrà acquistando il tuo prodotto o servizio.

Qui voglio aprire una parentesi: Facebook in genere contrassegna determinate parole come negative o positive, quindi diventa essenziale conoscere Facebook e l’algoritmo per evitare di bruciare soldi. Di conseguenza, diventa opportuno conoscere queste parole e rendere il tuo annuncio conforme alle linee guida di Facebook.

In questa fase, nel testo della tua inserzione devi dare alle persone le ragioni per interagire con il tuo prodotto o servizio colmando il divario tra le loro problematiche e la tua soluzione. Anche se non stai necessariamente cercando di chiudere la vendita in questo momento del processo, stai sicuramente portando le persone verso la parte bassa dell’annuncio e quindi verso una conversione definitiva.

Devi essere convincente e mettere in campo tutte le tue carte vincenti, devi conquistare il lettore e portarlo alla terza fase.

Ecco un esempio pratico:

Facebook ADS Seconda parte

#3 – Parte bassa dell’annuncio: Conversione

Dopo aver contribuito a sensibilizzare e convincere i clienti a prendere in considerazione il tuo annuncio, la terza e ultima parte dell’annuncio si basa sulla vendita. A questo punto del ciclo di conversione il tuo testo pubblicitario deve assumere un approccio di vendita diretta volto a spingere il cliente ad agire e ad acquistare, insomma a fare qualcosa!

In questa fase Evidenzia cosa offrirai e i vantaggi del tuo prodotto o servizio, ma sii sincero e onesto con i consumatori. Le persone trovano informazioni su internet in modo veloce.

Se vuoi rafforzare il tuo annuncio, nella parte bassa, condividi testimonianze di clienti che hanno sperimentato il tuo prodotto o servizio. Questo serve come prova che ciò che fai funziona e rafforza il fatto che è una buona decisione scegliere la tua azienda. In alternativa, puoi usare delle testimonianze video.

Siamo arrivati alla CTA del tuo annuncio: qui devi dire al lettore cosa deve fare dopo aver letto la tua inserzione. Devi essere sempre chiaro e inequivocabile, ti ricordo che siamo su Facebook.

Come detto in apertura non puntare tutto sulla vendita al primo annuncio. Migliora la resa e tieni conto del tuo percorso di acquisizione clienti.

Ecco un esempio pratico:

Facebook Terzo Step

#4 – Dopo il primo annuncio: Retargeting

È fondamentale andare oltre il primo annuncio di vendita e avere una strategia per fare retargeting e quindi continuare a comunicare con coloro che hanno scelto di non iscriversi o completare un acquisto con te.

Ma cosa è questo retargeting? Per i meno esperti è la possibilità di continuare a comunicare con chi interagisce con i tuoi annunci, con la tua pagina Facebook o con il tuo sito e, quindi, aumentare la conversione.

In pratica, è come parlare una seconda volta a chi è entrato nel tuo negozio ed ha dimostrato interesse in un prodotto. In questo caso, le possibilità di aumentare la conversione è molto, ma molto maggiore. In pochi la usano e se la usano lo fanno male.

Un annuncio di Retargeting che funziona bene integra un messaggio che risponde ai loro bisogni e suona in modo molto personale. In questa fase il tuo lettore non è più del tutto freddo, quindi devi iniziare a creare una relazione…

Non puoi e non devi pensare che tutti cadranno subito nell’esca della prima inserzione. Ecco perché è fondamentale avere una seconda inserzione da far girare e vedere solo a coloro che hanno interagito con la prima. Ricorda, questo è fondamentale…

BONUS: Che tipo di storytelling usare nel testo degli annunci di Facebook

Le foto e i video negli annunci Facebook precedono sempre il titolo o il testo. Quando l’occhio viene catturato dall’immagine il tuo lettore smette di scorrere il feed delle notizie, la parte testuale è praticamente al centro del tuo dispositivo. Dovrai quindi scorrere verso l’alto per vedere di nuovo l’immagine o rivedere il video.

L’obiettivo è creare un’immagine molto difficile da ignorare. Qui bisogna scrivere un titolo che attiri l’attenzione degli utenti e li spinga a leggere tutto l’annuncio. Quindi diventa importante avere all’interno una storia che li costringa ad agire immediatamente.

Qui possiamo usare tante tecniche, come quella di creare un personaggio che crei empatia con il lettore.

Qualsiasi annuncio deve essere uno spot di narrazione, deve avere il dono di coinvolgere emotivamente le persone in target. È solo questione di posizionare il tuo messaggio e tenere a mente l’obiettivo dell’annuncio. L’obiettivo degli annunci è sempre quello di motivare il lettore ad acquistare o conoscerti meglio.

Lo scopo è quello di creare una forte reazione emotiva che da modo al lettore di prendere una decisione. Questo aspetto è fondamentale! Quello che scrivi deve far nascere una reazione: è l’unico modo per attirare l’attenzione e continuare ad averla nei secondi successivi.

Altro aspetto importante è quello di creare empatia nei tuoi testi e nel tuo annuncio.

Un modo corretto per farlo è creare un personaggio immaginario con cui le persone possano entrare in empatia e relazionarsi. Spesso le persone non “vedono” dolore o problemi quando parli direttamente con loro, mentre lo fanno se parli di altri o di una persona inventata.

Sviluppa un personaggio che possa condividere le stesse emozioni personali, problematiche ed esperienze con il tuo pubblico in modo che possano identificarsi nella storia. Il segreto è chiedere ai clienti di vivere in modo indiretto attraverso un personaggio che consente loro di visualizzare in che modo il tuo servizio o prodotto può trasformare la loro vita o attività.

Non ti fermare ad una solo storytelling, prova diverse versioni della storia nel tuo annuncio.

Ti consiglio di testare gli annunci per un periodo di tempo considerevole per ottenere dati accurati sul rendimento degli annunci e gli obiettivi prefissati. Solo perché qualcosa non funziona per qualcuno non significa che non funzionerà per te.

Qualche Strumento che ti aiuta nel creare testi vincenti per le tue inserzioni su Facebook:

  • Hemingway Editor: è un’applicazione desktop che migliora rapidamente la tua scrittura. Questo strumento fornisce un punteggio di leggibilità e ti fornisce un feedback mentre stai scrivendo. Evidenzia il numero di avverbi che usi, se stai usando un modo passivo, quali frasi sono difficili da leggere e altro ancora. Offre anche alternative migliori alle frasi che hai scritto tu. Uno strumento che io uso da sempre, senza non riuscirei più a scrivere una riga di testo.
  • Natural Reader: Un altro strumento inestimabile per scrivere testi efficaci, è un software text-to-speech disponibile per Windows e Mac che consente di ascoltare il modo in cui quello che hai scritto suona.
  • Google Results Previewer: è un’estensione gratuita di Google Chrome che migliora la tua capacità di cercare su Google e scoprire le informazioni esatte di cui hai bisogno senza dover aprire ogni singolo link in una scheda separata. Hai tutto in una sola schermata, una sorta di preview mentre hai i risultati di ricerca a schermo. Molto comodo, provalo…

Siamo arrivati al termine di questo super articolo dove ho cercato di spiegarti come costruire un annuncio di successo e quali errori evitare. Dietro la semplicità, si nasconde la complessità, questa frase racchiude l’essenza di fare inserzioni su Facebook.

Ti fanno pensare che fare una sponsorizzata è una cosa semplice, ma non è assolutamente così. Questo è uno dei maggiori motivi per il quale bruci soldi e tempo su Facebook senza ottenere alcun risultato o cliente. Non farti ingannare, se vuoi ottenere risultati con una sponsorizzata, questa deve essere studiata bene in ogni dettaglio.

Con questo post puoi iniziare a capire il duro lavoro che c’è dietro ad una inserzione da manuale.

Prima di capire la complessità di Facebook ho bruciato migliaia di euro senza vedere risultati. Quando poi ho capito che dovevo conoscere a fondo ogni passaggio, i miei risultati sono cambiati in modo esponenziale.

Tutti ti dicono di scrivere un titolo efficace, di inserire una foto decente e poi far vedere tutto al tuo pubblico presunto. Questo è quello che ti vendono ai corsi, sul web e sui social. Nessuno ti dice che il problema è avere le giuste competenze.

In questo articolo abbiamo parlato di Copywriting, arte magica e oscura per vendere usando le parole, ma se non conosci la materia farai solo una gran fatica e perderai tanto tempo. Inoltre ti perderai dietro alle guide o nozioni che trovi online, dove ti dicono tutto e il contrario di tutto. Intanto la prima impressione conta, soprattutto oggi, quindi avere una sponsorizzata fatta da un professionista fa tutta la differenza del mondo.

Poi dietro ad una “semplice” inserzione si nascondono mille tecniche e leve psicologiche che fanno la differenza tra un annuncio che ti porta cliente e uno che ti brucia soldi come una fiamma ossidrica. Ho voluto scrivere questo post proprio per farti capire la complessità della singola inserzione e di tutto il lavoro che di solito c’è dietro.

Ecco perché diventa importante saper delegare questa parte a VERI professionisti. Qui il problema è trovarlo il professionista, ma esistono alcuni aspetti che ti aiutano a capire chi è un vero esperto e chi vuole solo i tuoi soldi. Hai capito che fare Pubblicità su Facebook è complesso, quindi devi delegare e farti affiancare da qualche consulente, ma per farlo devi tenere in considerazione 2 aspetti: Risultati e Garanzia.

Sono gli ingredienti segreti del mio Social Funnel, la prima Strategia che Trasforma gli utenti di Facebook in clienti Veri. Inoltre è la prima ed unica strategia che ti Garantisce il risultato: se non ottieni clienti ti viene fatto il rimborso al termine del lavoro. Quindi ti offre Risultati e Garanzia, i due termini che devi stamparti bene in mente se non vuoi prendere fregature o bruciare soldi come ad un falò di San Giuseppe 🙂

Ma quali Risultati ha prodotto il Social Funnel? Clicca qui e scopri direttamente tu, oppure vai su Facebook e leggi le oltre 5o recensioni di Imprenditori soddisfatti del risultato finale: + Clienti + Fatturato.

Ma quale Garanzia offre il Social Funnel? Come anticipato, è l’unica strategia in Italia ad offrirti condizioni precise da subito. Se il nostro percorso non produce risultati al termine riceverai indietro i tuoi soldi, chiaro no?

Ora ho tolto dalla tua mente ogni dubbio? bene, allora delegami le tue inserzioni Facebook e clicca qui per richiedere subito una mia consulenza o preventivo.

Che la Forza del Social Funnel Sia Con Te!

Ti aspetto al prossimo articolo, Giando 🙂