La vendita online è quanto di più difficile ci possa essere, a questo dobbiamo aggiungere le criticità di chi lo fa in Italia. Oggi sul web puoi vendere praticamente di tutto: cellulari, magliette, prodotti beauty, prodotti  per il giardinaggio. Il caso Studio di oggi è proprio in merito alla vendita su Internet di prodotti di giardinaggio (motori e altri prodotti costosi compresi).

Come accade in un normale negozio, anche online devi avere una chiara strategia e conoscere bene il mercato. Christian è un imprenditore a 360 gradi che ha diverse attività ed una di queste è proprio vendere Giardinaggio online con il suo sito (giardinaggio furano). Ci siamo conosciuti diversi anni fa, mi sono occupato, con il mio team, di realizzare un negozio online per lui molto semplice e veloce da usare.

La scelta è caduta su Prestashop, una grafica base che mette in risalto i prodotti e i relativi servizi. Ovviamente riempire di prodotti un negozio online non basta: devi venderli, devi portare traffico e acquisire clienti paganti più e più volte.

Questo è quasi sempre il grande problema che devono affrontare la maggior parte degli imprenditori italiani. Invece con Christian abbiamo raggirato il problema e pianificato in anticipo da dove far venire il traffico e su quali prodotti.

Quando parti da zero con un nuovo progetto di vendita online, non puoi e non devi portare traffico in modo generale sul sito. Il segreto di questo successo è stato realizzare diversi prodotti di Frontend (cioè prodotti a basso costo che ci permettessero di acquisire clienti per poi vendere prodotti a margini più alti).

Il traffico proveniente dai Social e dai motori di ricerca è stato indirizzato solo verso questi specifici prodotti che avevano il compito di vendere ed intercettare clienti. Poi con un Funnel di vendita studiato scattava l’up-selling, cioè far spendere di più per iniziare a marginare molto di più.

Solo questa strategia vale migliaia di euro, quindi tu che leggi puoi usarla da subito se hai un negozio online o anche offline. La tecnica è molto chiara: attiri l’attenzione con Offerte Pazzesche per poi rivendere i prodotti ad alta marginalità.

In giro vedo esattamente l’opposto: chi ha un e-commerce spende soldi in traffico che porta sulla Home page (Errore gravissimo) o su qualche prodotto che non viene studiato per acquisire il visitatore.

Noi ci siamo dedicati, dietro la regia di Christian, a quei prodotti molto cercati che erano il nostro punto di forza. Questo è servito per portare a casa i primi clienti nei mesi successivi al lancio dell’e-commerce. Pronti, via e subito i primi ordini e i primi clienti per poi fare upselling con una sequenza di email preparate in precedenza.

Il Traffico è stato selezionato, abbiamo usato Facebook per fare lead generation (puntava ad una pagina creata appositamente) e da Google arrivava traffico pronto per acquistare quei prodotti usati come “esche”.

Questa strategia è stata usata per circa 6 mesi, poi abbiamo alzato la testa e ci siamo accorti che stava funzionando meglio del previsto. La differenza è stata fatta dalla preparazione e della programmazione di ogni step pre e post vendita.

Ogni prodotto veniva spedito con celerità, seguiva funnel per chiedere testimonianze e far spendere di più al cliente. Con la Lead Generation andavamo a creare la nostra lista di potenziali clienti che facevamo registrare grazie alla promessa di un buono sconto davvero importante (50€ sul primo ordine e 25% sul secondo ordine).

In circa 10 mesi abbiamo raggiunto quasi 3000 persone in lista che venivano “educati e informati” con una sequenza specifica che aveva lo scopo di trasformarli in clienti.

Abbiamo usato un piano preciso, dettagliato e molto serrato. Christian è stato bravo a fare due conti e a capire che la strategia poteva reggere le promo e le offerte, mentre il Social Funnel aveva il compito di portare a ROI i clienti in almeno 3 mesi (ci siamo riusciti in parte). Nel primo anno portavamo a ROI un cliente acquisito in 4 mesi circa, mentre l’obiettivo erano i 3 mesi). Non male tutto sommato…

Abbiamo predisposto entrambi i tipi di clienti, quelli con bisogni consapevoli e quelli con bisogni latenti. Ognuno seguiva un percorso preciso che aveva come obiettivo quello di far vendere nel minor tempo possibile.

Questa è solo la parte online, ovviamente è stata prevista anche una strategia offline che aveva lo scopo di generare passaparola e fare branding.

La strategia è stata davvero un successo! Ho riassunto tutto per motivi di spazio, ma ti assicuro che è stato un duro lavoro con momenti anche non facili. Ma se lavori e pianifichi i risultati arrivano. Se poi hai a disposizione una delle migliori Strategie come il mio Social Funnel, allora puoi davvero fatturare 788.897€ in 12 mesi.

Precisamente abbiamo fatturato 788.897€ in 12 mesi e con un investimento in ambito marketing di circa 43 mila euro (sempre in 2 anni). Se fai Marketing e lo fai bene, questo risultato è alla portata di tutto.

La differenza è stata fatta dal coraggio di Christian (trovi la sua testimonianza sotto): lui è un imprenditore audace che sa quando rischiare e sa farsi i conti. Come anticipato quella del giardinaggio è solo una delle diverse attività di Christian.

Un lavoro iniziato nel 2017 che ha raggiunto risultati pazzeschi in soli 2 anni, ti assicuro che non è facile fare questi numeri con la vendita online di un prodotto poco differenziante. Come sempre abbiamo cercato di studiare bene il settore, il target e pianificare ogni mossa prima.

In media in Italia chiudono sul web circa 721 negozi online, uno dei maggiori motivi è l’assenza di strategia e di investimento in marketing. L’altro motivo è il non usare il mio Social Funnel, la prima strategia in Italia che Trasforma gli utenti Social in Clienti Paganti come è accaduto con Christian.

Una strategia semplice ma geniale che va ad intercettare persone interessate al tuo prodotto o servizio senza usare i presunti interessi di Facebook, lo facciamo utilizzando uno strumento tutto nostro che estrae i dati del cliente in modo preciso e come un laser.

Mentre tutti perdono tempo a testare interessi presunti che poi non portano risultati ma bruciano solo soldi, il Social Funnel utilizza direttamente i dati del target, come? te lo spiego subito.

Nel caso di Christian sapevamo dell’esistenza di tanti gruppi in cui potevano trovare il suo potenziale cliente. Con il nostro fantastico strumento “Target Plus” abbiamo estratto il pubblico e lo abbiamo usato per le inserzioni. In questo caso non parliamo di possibile target, ma di target certo al 100%.

Questo vuol dire perdere meno tempo e bruciare meno soldi in test. Ecco perché il mio Social Funnel porta risultati almeno 4 settimane prima di altre strategie, perché è stato possibile bruciare le tappe nel progetto di Christian e vedere subito le prime vendite.

Se vuoi vendere e non vuoi rischiare di bruciare soldi e non perdere tempo, scegli chi ti dimostra i risultati, scegli chi ti offre garanzie precise da subito.

Con il Social Funnel non rischi nulla: se non ottieni risultati, al termine del contratto, ti viene fatto il rimborso dell’intero importo, senza battere ciglio. Questo non lo fa nessuno in Italia, fidati.

Ora sai che esiste un modo e una strategia che ti porta clienti e soldi in modo sicuro e correndo quasi zero rischi: devi solo richiedere la Consulenza Gratuita e capire se possiamo usare il Social Funnel nel tuo caso.

—>>>Clicca qui e richiedi la tua Consulenza Telefonica Esclusiva…

P.S. Christian ha fatturato 1.016.269€ in soli 2 anni, puoi farlo anche tu, ma devi fare la scelta giusta…

Che la Forza del Social Funnel Sia Con te!

Ti aspetto al prossimo caso di successo, Giando 🙂