Ogni 2 mesi qualcuno mi chiama e mi chiede: quali sono i dati obbligatori da mettere nel sito web? Cosa rischio se non viene fatto?. Ecco perchè ho deciso di scrivere un nuovo articolo e fare chiarezza in modo definitivo.

Partiamo dal fatto che per mettere in regola il tuo proprio sito web è importante conoscere quali informazioni devono essere mostrate e dove. Come sempre le norme non sono molto chiare e può risultare complesso capire cosa fare. In questo articolo ci occuperemo proprio di questo, potrai capire quali dati vanno inseriti in homepage e quali dati possono essere inseriti in altre pagine o footer (parte bassa del sito).

Partiamo dalla pagina pincipale, l’unico dato da pubblicare è il numero di Partita IVA secondo l’art. 35, D.P.R. 633/1972. Devono rispettare quest’obbligo tutti i titolari di Partita IVA, sia società che persone fisiche. L’obbligo vale chi svolge un’attività di e-commerce ma anche per ogni altra attività collegata alla Partita IVA, es. l’attività promozionale attraverso il sito aziendale.

In questo caso sarà possibile mostrare la propria partita iva nel footer del sito (parte bassa del sito). Se la stessa attività viene usata più di un sito web, la Partita IVA deve essere pubblicata in tutti i siti. In caso di violazione dell’obbligo è prevista una sanzione amministrativa variabile da € 258,23 a € 2.065,83 (art. 11, D.P.R. 472/97).

Per le società sono obbligatori altri dati sul sito web.

Sono obbligate a pubblicare, oltre alla Partita IVA, una serie di dati obbligatori nel sito internet della società (art. 2250 del Codice Civile).

Dati obbligatori sito web da pubblicare:

  • nome e o denominazione e o ragione sociale
  • indirizzo della sede legale
  • capitale sociale versato
  • ufficio del registro delle imprese dove è iscritta la società
  • numero repertorio economico amministrativo (numero REA)
  • indirizzo di posta elettronica certificata o PEC (non espressamente obbligatorio, ma consigliato in via interpretativa)
  • (eventuale) indicazione che la società ha un socio unico (SPA e SRL unipersonale)
  • (eventuale) indicazione dello stato di liquidazione in seguito a scioglimento della società
  • (eventuale) indicazione della società o dell’ente alla cui attività di direzione e di coordinamento la società è soggetta (art. 2497-bis c.c.)

È sufficiente che questi dati siano accessibili agli utenti nel sito ma non è necessario inserire queste informazioni nell’home page. In genere, per comodità, vengono indicati nel footer del sito web solo il nome e la sede legale della società. Gli altri dati possono essere inseriti nel documento di termini e condizioni del sito web oppure in una pagina dedicata di note legali o contatti.

Obblighi specifici in materia di Privacy

Il titolare di un sito web deve rispettare la normativa in materia di privacy (regolamento GDPR) che disciplina la raccolta dei dati personali degli utenti. In genere, per un sito web sono necessari i seguenti documenti sulla privacy:

Privacy policy: per informare gli utenti di un sito web o di un app sull’uso delle loro informazioni personali
Cookie policy: per informare i visitatori del sito dei cookie salvati sul loro browser

Inoltre, per garantire un trattamento dei dati corretto e trasparente è necessario richiedere il consenso agli utenti in modo corretto e adeguare le attività di marketing diretto e invio newsletter.

E-commerce: gli adempimenti aggiuntivi

I siti di e-commerce devono rispettare alcuni adempimenti ulteriori (art. 7 del D.Lgs. 70/2003). In particolare, è importante inserire nel sito le condizioni di vendita che si applicano alla vendita online. Inoltre, il cliente deve potere visualizzare una serie di informazioni prima e dopo l’acquisto attraverso un modulo di conferma d’ordine.

È infine necessario indicare all’utente tutti i riferimenti del venditore e gli estremi dell’autorità competente nel caso in cui l’attività dell’e-commerce sia soggetta a licenza o autorizzazione.

Ora hai un quadro completo di cosa devi mostrare nel tuo sito e dove. Questo aiuterà te e il tuo visitatore a capire che il sito è serio. Fate attenzione in caso di negozio online, spesso vedo siti senza pagine informative importanti come Termini e Condizioni. Questo è assolutamente fuorilegge.

Troppi sono i siti illegali in Italia, carenza di adeguamento al GDPR, pagine e dati carenti o mancanti. I controlli si stanno facendo sempre più serrati, quindi fai attenzione. Per risparmiare qualche centinaio di euro ne richi migliaia, non è una grande mossa imprenditoriale.

Se vuoi ricevere una consulenza gratuita o valutazione del tuo sito in merito a questi dati, Allora Contattami Subito e ti farò sapere se il tuo sito o e-commerce è a norma oppure uno dei tanti fuorilegge.

Che la forza dei Dati Obbigatori sia con Te!

Ti aspetto al prossimo articolo.

Giandomenico 🙂