//Ecco Gli Errori Da Non Fare Mai nella Gestione della Pagina Facebook Che Tutti Fanno

Ecco Gli Errori Da Non Fare Mai nella Gestione della Pagina Facebook Che Tutti Fanno

Gestire una pagina Facebook richiede diverse competenze e molto spesso ti porta a commettere diversi errori che si trasformano in ZERO risultati.

Oggi finalmente potrai avere in un solo articolo l’elenco delle cose Importanti da Non Fare mai durante la Gestione della pagina Facebook che tutti fanno (e continuano a fare).

Facebook è considerato una risorsa straordinaria per rafforzare e accrescere il proprio business, è uno dei social network più utilizzati dalle aziende. I casi di successo non mancano, ma purtroppo i fallimenti sono ancora la maggioranza.

Perchè gestire una pagina Facebook è complesso? Che errori non devi assolutamente commettere se non vuoi bruciarti? avrai le risposte a queste ed altre domande leggendo questo nuovo articolo…

Ho deciso di fare una Classifica degli errori comuni che vedo fare in 8 pagine aziendali su 10. Se non ti senti soddisfatto dei risultati, se non ottieni risultati, allora devi leggere con estrema attenzione quello che scriverò di seguito…

Elenco delle cose da non fare mai, che tutti fanno:

1- Postare compulsivamente
Non serve postare 10 post al giorno. La media costante di due post di qualità basterà. Ricordiamo che non siamo il sito buzzfeed e il nostro scopo non è generare clic, ma generare veri fans di noi stessi e dei nostri prodotti nel mondo offline. Altrimenti darai l’impressione di uno che parla troppo. Cosa che equivale ad “uno che non ha niente di interessante da dire, ma fa solo chiacchiere.”

Due post al giorno sono un ritmo giusto per postare di qualità. Tranne che durante eventi che ti riguardano, per i quali si potrebbe giustamente optare per una sorta di copertura live fatta con continui post di aggiornamento (per esempio ogni mezz’ora durante l’evento).

2 – Postare in modo irregolare
Prendete l’attività sui social come un lavoro. Facebook non conosce feste. Se il weekend volete tenere spento il computer, allora programmate i vostri post per i giorni in cui sarete offline con l’apposita funzione.

3 – Link a contenuti da altri siti
Come detto, non pubblicate link verso altri siti (questo non vale se il sito è tuo). Volete parlare di un articolo? Copiate parte del testo e citate la fonte. Ma non postate link. Facebook li odia, perché portano le persone fuori da Facebook. Quindi terrà basse le prestazioni del vostro post. Se c’è qualcosa che vi piace e che si trova esternamente a Facebook, portate quella cosa dentro Facebook e non gli utenti al di fuori.

Come anticipato, se il vostro obiettivo è far leggere l’articolo pubblicato sul tuo blog, tutto cambia. Solo in questo caso pubblica pure il link, ma ricorda sempre di personalizzare il post con una breve introduzione e poi inserisci alla fine il link.

Cura con attenzione la Preview che Facebook andrà a creare del tuo Link, l’immagine diventa fondamentale per far cliccare. Ovviamente non dimenticare Titolo, corpo e CTA.

4 – Postare comunicati stampa
Questo è un classico errore di politici e personaggi famosi: si prende un comunicato stampa, lo si copia e lo si incolla su Facebook. Purtroppo non funziona. Gli utenti su Facebook vogliono percepire la persona dietro al computer. Lo stile dei comunicati stampa è freddo, con data, ora, luogo magari, o con dichiarazioni fra virgolette e in terza persona, come fosse un portavoce che dice: Il personaggio X, in merito all’evento Y ha detto: “Bla, bla, bla.”
No. Iniziate direttamente dal bla bla bla, dentro al quale spiegate a quale tema o evento vi riferite. I social sono come una chiacchierata al bar, non come una noiosa conferenza stampa.

5 – Ci sono giorni e orari per postare
Ancora leggo di giorni e orari ideali per postare: UNA CAVOLATA GALATTICA!premesso che queste informazioni le trovi dentro il tuo insight di Facebook, generalizzare è un grosso errore. Ogni pagina ha un suo pubblico e quindi orari o giorni diversi da altri o da chi ti da queste indicazioni.

Non farti dire da nessuno il giorno e ora che devi pubblicare, te li dice Facebook stesso negli inshight. Ma ti assicuro che è un parametro sopravvalutato.

6 – Utilizzare tantissime emoji nel testo
Indubbiamente usare le emoji nei tuoi post li rende più “empatici”. Ma Attento, usarne troppi può avere effetto contrario…

Le emoji è bene usarle se la tua pagina non è istituzionale e le usi anche nella vita privata, altrimenti arriva l’incongruenza (molti esagerano o le usano male). Sono un ottimo metodo per favorire la leggibilità. Usane non più di una a paragrafo, chiaro?

7 – Usare Link diretti o accorciatori (esempio btly o google)
Ho personalmente fatto un test su questo argomento durato ormai 4 mesi, ho usato sempre link “accorciati” usando il servizio BTLY. Il risultato non è stato sinceramente grandioso, quindi tornerò in questi giorni ai miei cari vecchi link.

Quindi su Facebook ho capito che è meglio usare link diretti, meglio ancora se sono Instant articles.

Ora conosci i 7 peggiori errori che una pagina aziendale può commettere, ti basta leggerli ed evitarli da subito se vuoi ottenere risultati di rilievo su Facebook.

Ti assicuro che evitarli significa avere da subito più interazioni, contatti, commenti e anche potenziali clienti…

Volutamente non ho preso in esame testi e immagini, questi argomenti sono stati affrontati in altri altri articoli che trovi su Pictografico.

Ho tralasciato qualche errore importante secondo te? Parliamone nei commenti…

Buon Business su Facebook 🙂

By |2018-08-19T15:51:07+00:0015:38|Categories: News|Tags: , |0 Comments

About the Author:

CEO and Founder di Pictografico e Beiphone, esperto in Marketing Diretto che lavora nel mondo del marketing online da oltre 15 anni. E' autore del libro: “Come Avere Successo Grazie al Web” e "Come Promuovere la Tua Azienda Sui Social A costo Zero".

Leave A Comment


Iscriviti alla mia Esclusiva Newsletter!


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.