Torniamo a parlare di inserzioni e lo facciamo con un post davvero interessante. Stai usando le inserzioni su Facebook ma non ottieni grandi risultati? Le tue inserzioni non decollano o spendono troppo? Queste e altre domande troveranno risposte in questo speciale articolo.

Oggi vedremo chi tra Immagine, Video, Carosello è il Formato migliore per le Inserzioni Facebook.

Fare inserzioni su Facebook è diventato molto complesso, ci sono diversi parametri da impostare e utilizzare per investire con un ritorno. Oggi affrontiamo il dilemma che colpisce in tanti: Quale formato Funziona di Più di quelle presenti in Facebook ADS?

Indubbiamente, una buona strategia di targeting non basta; senza inserzioni che facciano presa sul pubblico, generare vendite può diventare molto costoso. Ma capire quale formato di inserzione usare è molto importante. Ti aiuta a fare pubblicità su Facebook senza spendere una fortuna e ad ottenere qualche risultato.

Tra i vari formati pubblicitari a disposizione, potresti sentirti disorientato. Per raggiungere l’obiettivo della tua campagna Facebook, è meglio un’inserzione video o un carosello di immagini di prodotto? O magari una foto o immagine singola? Proverò a darti una risposta concreta per aiutarti a realizzare inserzioni performanti da subito.

Prima di analizzare quali formati convertono meglio, dovresti familiarizzare con Facebook e con le sue dinamiche. Sapendo come e perché il pubblico utilizza il social, sarai in grado di ideare inserzioni più efficaci.

Ecco alcuni fattori importanti da considerare quando su utilizza Facebook ADS:

1. Il contenuto generato dagli utenti ha successo. Ricorda che siamo sui social. Gli utenti di Facebook solitamente guardano i contenuti che sembrano più autentici, per lo più realizzati con una comune fotocamera per smartphone. Evita di usare inserzioni creative che non sembrino native della piattaforma. Questo ti aiuta molto

2. Le inserzioni sono facili da ignorare. Diversamente rispetto a quanto avviene su altre piattaforme pubblicitarie, le inserzioni Facebook possono essere completamente ignorate. Basta scorrere il feed e passare al post successivo. Per avere successo su Facebook, la tua inserzione deve catturare l’attenzione nei primissimi secondi.

3. Per i video, l’audio è normalmente disattivato. Secondo Digiday, l’85% degli utenti Facebook guarda i video senza audio. Perciò, usate sottotitoli, immagini accattivanti e demo di prodotto. Sono tutti metodi utili a far passare il tuo messaggio indipendentemente dal fatto che l’audio sia attivo o meno.

4. Gli utenti possono interagire con le tue inserzioni. Un’altra caratteristica unica delle inserzioni di Facebook è la possibilità per gli utenti di interagire attraverso condivisioni, commenti e like. E un’inserzione che genera commenti e condivisioni permette al post di raggiungere un pubblico più vasto di quello a cui ti rivolgi direttamente.

Attualmente esistono 4 diversi formati per fare pubblicità su Facebook. La chiave per generare conversioni è scegliere il formato giusto in base al prodotto e obiettivi commerciali, ottimizzando ogni inserzione. Vediamo i 4 formati in sintesi:

1. Inserzione con immagine
L’inserzione con immagine è uno dei formati pubblicitari più datati tra quelli presenti su Facebook. Negli ultimi anni l’attenzione si è spostata sui video, il che ha portato molti inserzionisti ad abbandonare il formato statico dell’immagine.

Tuttavia, le inserzioni con una singola immagine sono ancora preziose se utilizzate al momento giusto. Ma resta ancora un formato che converte e anche tanto.

Personalmente lo suo molto (per via del blog), quindi tendo ad ottimizzare l’inserzione per la sola immagine. Qui bisogna fare attenzione ad alcuni aspetti.

Il primo è la quantità di testo, sempre poco e sempre meno del 20%. Inoltre la foto deve essere chiara, deve far capire di cosa si parla e deve attirare l’attenzione. Nel formato con immagine singola è troppo importante scegliere la foto giusta.

Gli utenti decideranno di darti fiducia in primis guardando la foto. Se viene scelta quella giusta e si aggiunge una CTA o Headline persuasiva, questo formato può darti tanti risultati in termini di vendite o clienti.

L’utilizzo di un’immagine per fornire un’anteprima sul tuo prodotto e sul suo funzionamento richiede testi e immagini accattivanti per incuriosire il pubblico.

Tieni a mente le seguenti regole quando scrivi testi per le inserzioni Facebook:

  • Utilizzate emoji appropriate e divertenti 👀
  • Devi sempre Riferirti ad argomenti o scenari familiari, per favorire il coinvolgimento
  • Inserite nel testo il link al sito per ottenere ulteriori clic
  • Utilizzare testimonianze di terzi o recensioni dei clienti o dei media

Affiancato a un’immagine appariscente, l’uso di alcuni (o di tutti) questi elementi può contribuire a incrementare il CTR delle inserzioni con immagine.

2. Inserzione video

Un video può essere visualizzato diversamente a seconda del posizionamento pubblicitario che occupa tra i vari disponibili. Indubbiamente è il formato che converte meglio (dopo la singola foto). però ci sono delle complessità da tenere in considerazione.

Questo formato pubblicitario offre una delle migliori opportunità per vendere prodotti, ma devono essere realizzati secondo determinate regole.

Proviamo ad elencarne alcune:

  1. Qualità sempre. Il video deve essere da WOW! Niente roba scadente o di bassa lega.
  2. Devi avere attrezzature o affidarti ad esterni
  3. Richiedi tempo e lavoro (e anche costi maggiori)
  4. Richiede persone disposte a mettersi dietro la video camera.

Il formato video è sicuramente il formato d’oro, ma come anticipato presenta delle problematiche (che puoi risolvere) e quindi richiede competenze precise e investimenti. Quando è meglio usare il formato video? Ecco alcuni esempi:

Talvolta una foto non basta a comunicare il valore unico di un prodotto; un video invece può mostrarne il funzionamento e l’utilità.

Questo vale specialmente se il tuo prodotto ha più caratteristiche e vantaggi. In un video puoi illustrare uno dopo l’altro funzionalità e benefici del prodotto per un minuto intero; puoi mostrare il prodotto in una serie di scenari riferiti a utilizzi diversi; insomma, potete far presa su un gruppo più variegato di utenti.

Oppure, un’inserzione video che racconta la storia della tua attività può essere un modo efficace per promuovere il valore del brand (per poi vendere il prodotto).

Un altro vantaggio extra nell’uso di un’inserzione video su Facebook è La possibilità di fare retargeting a chiunque abbia visto il 25, il 50 o il 100% del video.

Questo è il motivo per cui gli inserzionisti utilizzano spesso i video come strumento di prospecting. Funziona in questo modo, partono realizzando inserzioni che raggiungono un ampio gruppo di potenziali nuovi clienti, poi restringono il campo a coloro che hanno mostrato più interesse per il video.

Questo è sicuramente uno strumento fondamentale, ti permette di targettizzare in modo molto preciso.

3. Inserzione carosello
Un’inserzione carosello può contenere più immagini e video o una loro combinazione. Perciò è un formato utile per le inserzioni che sono una “via di mezzo”. Il tuo prodotto richiede più di una sola immagine per dimostrare il suo valore? Se non hai i mezzi per produrre un’inserzione video di lunga durata, risolvi con un’inserzione carosello.

Indubbiamente un formato poco usato (almeno da me). Personalmente lo trovo troppo “impegnativo” per l’utente. In questo caso l’utente deve scorrere le foto (cosa che non credo venga fatta molto). Mentre su Facebook gli utenti sembrano preferire formati passivi (immagine e video per esempio).

Personalmente ti sconsiglio sempre questo formato.

Se devi far vedere più foto o più prodotti, puoi usare il formato slideshow o video composto da più foto.

Solo in un caso può essere efficace, se decidi di mostrare una inserzione con all’interno le testimonianze dei tuoi clienti. Se fatto in questo modo può rappresentare una buona soluzione.

4. Inserzione con raccolta

Arriviamo al quarto formato con l’ultimo arrivato. Le inserzioni con raccolta sono il formato più recente disponibile, quindi potresti non averne viste molte nel tuo Feed. Tuttavia, le inserzioni con raccolta hanno un grande potenziale per i brand di ecommerce, perché permettono di abbinare un catalogo prodotti a un video accattivante.

Un’inserzione con raccolta può contenere una varietà di elementi, tra cui un’altra novità: le “Esperienze interattive”.

Altro motivo per utilizzare un’inserzione con raccolta è semplice. Se scegli un’inserzione con immagine o un’inserzione video che presenta più prodotti, decidere quale landing page utilizzare può essere un dilemma.

Invece le inserzioni con raccolta abbinano il video a un catalogo, che indirizza a più pagine di prodotto. Ciò consente di mostrare un video con vari prodotti (ad esempio un video di unboxing) collegandolo direttamente al catalogo, per generare vendite e ottimizzare le conversioni di acquisto.

Sicuramente un formato da provare ma molto utile se vendi online prodotti fisici.

Adesso che abbiamo visto e spiegato i 4 formati, possiamo passare alla speciale classifica dei formati più performanti. Vediamo quali sono e perchè:

  1. Al primo posto metto il formato con immagine singola
  2. Al secondo posto metto il formato con Video o slideshow
  3. Al terzo posto metto il formato con raccolta
  4. Al quarto posto metto il formato carosello

Ora ti spiego esattamente il perchè.

Il formato immagine vince perchè meno complessa come inserzione, ti permette di comunicare in modo veloce ma senza dover spendere molti soldi in videomaker o altre professionalità. Inoltre il formato con immagine ti permette di essere efficace anche su Instagram.

Quindi la tua inserzione può essere efficace grazie al formato classico con testo e immagine.

Ho messo il video al secondo posto per le difficoltà che qualcuno potrebbe trovare nel realizzare il video. Purtroppo i costi non sono bassi e le competenze non puoi apprenderle in poco tempo. Resta sicuramente quello più “impattante” se hai la possibilità di usarlo come formato. L’alternativa è il formato slideshow, ma anche qui bisogna stare attenti a non cadere nel banale o in un risultato finale scadente.

La mia classifica termina con il formato raccolta e il carosello. Perchè ho messo il carosello all’ultimo posto? Come ti avevo anticipato è un formato non passivo e quindi richiede “sforzi” da parte dell’utente. Questo non aiuta.

Inoltre nasconde alcune foto, che inizialmente potrebbe essere un grosso problema. Quindi ti sconsiglio al 90% di usare il formato carosello.

Il corretto formato della tua inserzione determina il successo (o l’insuccesso) di una campagna Facebook ADS.

A conferma di quanto scritto in questo post, il popolare AdEspresso ha fatto un esperimento per capire quale formato funziona meglio, indovina chi ha vinto? Ovviamente il formato immagine. Ecco il risultato:

adespresso test

L’annuncio con immagine è stato il vincitore, ha ottenuto il costo più basso per lead. Pareggia il costo per clic del video e raggiunge un livello di coinvolgimento non molto indietro rispetto al video stesso. Il carosello ha funzionato veramente male con un costo per lead quasi 3 volte superiore rispetto all’annuncio con il formato immagine, oltre a un costo per clic elevato e un basso tasso di coinvolgimento.

Come puoi vedere quello che scrivo o affermo trova conferma anche in test o ricerche. Sono 1o anni che realizzo inserzioni Facebook per centinaia di clienti, quindi puoi fidarti 🙂

Spesso, nel configurare le campagne Facebook, i marketer si soffermano sulla definizione del target. Sicuramente è un aspetto cruciale della strategia complessiva; ma quasi sempre il fattore determinante per il successo di una campagna è pubblicare inserzioni utilizzando il formato che converte di più.

Per ottenere buoni risultati, devi capire Facebook e tutte le sue sfumature; devi conoscere i tipi di contenuto che funzionano sulla piattaforma.

Quando sei in dubbio, ricorda questo: i formati più performanti su Facebook sono quelli che si armonizzano bene con la piattaforma. Per far passare il tuo messaggio, devi saper dosare la qualità dei materiali e il formato giusto. Delle inserzioni Facebook apparentemente native inducono più facilmente gli utenti a interrompere lo scrolling e interagire con il contenuto.

Questo è sicuramente la strada da seguire se vuoi portare a casa vendite o clienti.

Una mano può arrivare dalla concorrenza, “spiare” che tipo di inserzione usano gli altri ti aiuta a scegliere il formato corretto anche per te. In questo caso puoi usare diversi strumenti per rintracciare le inserzioni dei concorrenti e valutarne il formato.

Se sei alle prime armi o se non sai che formato usare, ti consiglio di partire con il classico formato con immagine singola. Se puoi abbina anche la stessa inserzione con il formato video. Sono certo che otterrai risultati molto migliori rispetto ad altri formati analizzati.

Se invece hai provato tutti i formati ma i risultarti sono sempre negativi, allora hai bisogno di una speciale consulenza telefonica gratuita. La potrai avere con me richiedendola subito (prima che torni a pagamento).

Invece se mi segui da tempo e pensi che io e il mio team siamo la scelta giusta per le tue inserzioni, allora richiedi subito un Preventivo gratuito e scopri quanto puoi guadagnare affidandomi il tuo Marketing.

Che La Forza Delle Inserzioni Sia Con Te!

Ti aspetto al prossimo articolo, Giando 🙂