Fare Marketing e comunicazione in generale oggi è diventato più semplice ma allo stesso tempo più complesso rispetto ad alcuni anni fa. Oggi non basta scrivere o dire che il tuo prodotto o servizio è buono, non basta più avere il sito, non basta più scrivere due cavolate su Facebook.

Oggi l’utente ha la possibilità di avere le informazioni in un nano secondo e riesce a scegliere da chi comprare o scegliere in base a diversi input. Ma cosa fa oggi, in media, un professionista o imprenditore? si improvvisa esperto Marketing pur non sapendone nulla o si fa seguire da amici, parenti o consulenti che non dimostrano risultati.

Oggi l’imprenditore Italiano segue qualche video, compra qualche corso economico e poi decide di conquistare il mercato aprendo la sua bella Pagina Facebook o il suo sito piatto o decide di farsi fregare con la storia di essere primo su Google. L’inizio non è dei migliori…

Poi guardo le loro pagine Facebook che sono un concentrato di offerte Spam, contenuti privi di senso che non hanno il cliente come destinatario e siti ormai privi di anima. Il Marketing improvvisato o il Marketing Discount offrono il peggio del peggio. Quindi non meravigliatevi se le persone non leggono i post, se le tue sponsorizzate non portano clienti o se nessuno visita il sito. Quello che semini raccogli, chiaro?

Parlare attraverso i Social richiede preparazione e conoscenza, scrivere richiede ampie conoscenze del santo “Copy Persuasivo” ecc…

Oggi ti voglio raccontare 3 storie di 3 imprenditori italiani che hanno intrapreso strade diverse su canali diversi per poi ritrovarsi a fine viaggio (che nel 90% dei casi è simile al tuo)

#1 L’imprenditore Social

Capitolo Social, va su Facebook e comincia a scrivere senza un perché, senza aver fatto una piccola analisi prima, senza aver capito come si scrive per vendere, senza avere un piano editoriale e programmatico.

Inizia a scrivere contenuti noiosi e lo fa quando ha tempo (cioè 1 o 2 volte a settimana), senza preoccuparsi di quello che scrive. Prende una news o qualcosa che ha letto o sentito e lo propone nella sua pagina. Mette la prima foto che trova e pubblica.

Riesce a scrivere un post su Facebook in soli 10 minuti, mediamente io ci impiego ore ed ore per farne uno! Ma a lui non importa, ha letto da un GURU che deve scrivere, anche se scrive male!

Poi inizia a farsi venire il prurito alla tasca, quindi si lancia nel mondo delle inserzioni. Due righe di testo, una bella foto e 5€ di budget dovrebbero essere la soluzione ai suoi problemi. Risultato? Zero di Zero!

Intanto è passato un paio di mesi, ha speso soldi, ha perso tempo ed è ancora più depresso di prima. Quello che doveva essere il suo pezzo forte è diventato un vero incubo. Quindi sentenzia: I Social non funzionano nel mio lavoro! Altro GRAVE ERRORE.

Ma poi, durante una passeggiata in centro, si accende una speranza e decidi di affidare le sorti della sua azienda ad un amico o pseudo smanettone. Ecco che entra in gioco il Gugginoooo, lo Smanettoneeeee e l’improvvisatoooooo!

I  3 Re Magi risolveranno tutti i problemi aziendali. Passano altri 3 mesi e la situazione peggiora, altri soldi fumati via, altro tempo perso e i Re Magi si sono dimostrati 3 Brocchi.

L’umore è al minimo storico, i soldi iniziano ad essere sempre meno e la speranza di farcela diventa sempre lontana.

Un giorno mentre naviga su Facebook si imbatte in un tizio che attira la sua attenzione promettendo il sacro Graal! Svelerà tutti i segreti di come sfruttare i Social pagando una piccola cifra. Che fa secondo te? Compra o non compra? Certo che compra…

Ha appena speso altri soldini in un video corso o corso testuale su come ottenere la benedizione di Facebook e spillare i soldi a tutti gli utenti del Social…

Inizia a studiare, si impegna, passa del tempo, inizia a fare test su test ma sembra sempre mancare qualcosa o non capire qualcosa. Dopo altri 2 mesi, il corso è rimasto fermo al secondo modulo e lui è ormai uno straccio. Ha completamente perso la speranza…

Come in un film di super eroi vorrebbe tanto che arrivasse Super Man a salvarlo, ma purtroppo la sua vita è peggio di un film. Super Man non si fa vedere e lui getta la spugna…

Il nostro caro Imprenditore di turno ha perso migliaia di euro, ha perso quasi 1 anno di tempo e non ha ottenuto nulla. Si sente come un turista in una città che non conosce. Ma come spesso accade nella vita, la soluzione ti arriva per caso (lo scoprirai alla fine dell’articolo).

#2 L’imprenditore Google

Capitolo 2, va su internet e comincia a cercare agenzie webbe che lo potranno portare in cima al mondo di Google. Il suo più grande obiettivo è quello di essere primo su Google e farà di tutto pur di raggiungerlo.

Inizia a contattare agenzie o esperti che garantiscono la prima posizione su Google spacciandola come la soluzione di tutti i mali. Si fa fare i suoi bel preventivi e poi naturalmente scegli il fornitore più economico.

Perfetto, si parte alla conquista del più grande motore di ricerca. Una volta che si sarà piazzato primo riceverà vagonate di clienti e vagonate di quattrini: SBAGLIATO!

Essere il primo su Google non è certezza di risultato! È vero aumenta le possibilità di essere visto e conosciuto ma non è garanzia di clienti. Anzi molto spesso è anche controproducente…

Come sempre l’errore è stato aver richiesto un servizio che forse non serve al progetto o aver dimenticato che l’utente lo si intercetta su Google ma poi va convertito sulla pagina di destinazione.

Quasi sempre i SEO si cimentano con Google ADS dimenticando di creare la pagina di atterraggio ottimizzata per convertire. Mi spiego meglio, se la pagina di destinazione o il sito non vengono ottimizzati per convincere chi arriva da Goolge è solo una perdita di tempo.

Il caro amico Imprenditore ha speso migliaia di euri, ha dovuto attendere mesi e mesi prima di vedersi posizionato per poi ritrovarsi quasi come all’inizio. Pochi contatti, zero clienti e tanto tempo sprecato dietro ad uno strumento che non tiene conto del processo d’acquisto (l’unico elemento essenziale in ogni strategia).

Ci risiamo, come per l’imprenditore Social, anche l’imprenditore Google si è fidato di pseudo esperti, ha dovuto sborsare molti soldi ed ha perso tempo e clienti.

Aveva iniziato con tanto entusiasmo ma tutti gli sforzi non sono serviti a nulla oggi è praticamente al punto di partenza. Aveva creduto tanto in uno strumento e dimenticato che il successo arriva solo se si ha una strategia marketing che tiene conto del processo di acquisto o di scelta dell’utente.

Ancora una volta ci si focalizza su un solo strumento e lo si fa con persone non professioniste, molto spesso improvvisati o parenti e amici.

#3 L’imprenditore del Sito

Capitolo 3, finalmente il nostro caro amico imprenditore decide di investire sul web e lo fa con il suo nuovo splendido sito web. Un bel sito fatto solo secondo i crismi dell’imprenditore stesso coadiuvato da qualche smanettone di turno o peggio ancora grafici che si divertono con WordPress e alcuni Template pre-fatti.

Ovviamente si spendono diverse centinaia di euro nel realizzare un sito in economia con la quasi certezza che andrà rifatto molto presto. L’idea di base è mettere insieme una bella grafica, qualche foto, qualche contenuto scopiazzato e poi andare online per la gioia del solo imprenditore.

Passano mesi e il sito non porta nulla, passano altri mesi e il sito continua a non portare nulla. Facciamo il punto della situazione:

  • Speso mesi per farlo
  • Speso soldi per farlo
  • Speso tempo e risorse per farlo

Risultato? Zero clienti o quasi Zero dopo mesi e mesi che il sito è online. Situazione drammatica, questo perché si è scelti di farsi seguire da un consulente improvvisato o solo perchè parente. queste scelte non pagano e spesso arrecano enormi danni all’azienda.

Non serve a nulla fare un sito se poi non porti traffico sopra, non serve a nulla fare un sito se questo non viene fatto per il visitatore, non serve a nulla fare il sito se poi non lo inserisci in una chiara strategia di marketing.

Chiaro amico imprenditore? Prima la Strategia e poi gli strumenti (Sito, Social e Google).

Quindi tornando alla domanda iniziale, perchè non ottieni nulla pur avendo investito in Social, Google o Sito? la risposta è molto chiara:

Ti sei affidato a persone inadeguate, non-utili per il tuo business (o peggio, dannose) e hai lasciato il controllo della tua attività a esperti di marketing improvvisati che stanno sfruttando “le mode” di oggi.

È moto facile che troverai in giro gente che vorrà venderti un super mega Strumento oppure un Super Mega Diavoleria che ti farà diventare l’uomo più ricco del mondo. Peccato che poi alla fine non funzioneranno.

Magari hai già provato a fare qualcosa di diverso ma senza avere un filo logico e senza qualcuno che ti sappia indicare la strada. Sai perché un consulente marketing come me ti permette di avere enormi benefici? perché ti guida come un navigatore.

Oggi i nostri 3 imprenditori si ritrovano nella stesso e assurdo problema che avevano prima: Acquisire clienti e farlo in modo corretto evitando sperpero di soldi e tempo. Si sono persi nella metropoli del web e hanno bisogno di una guida sicura e affidabile: Il consulente Marketing (di quartiere)!

Scegliere un consulente marketing affidabile è come avere un navigatore che ti accompagna e indica la strada giusta al momento giusto! Arrivi prima degli altri, fai la strada più comoda e risparmi un sacco di tempo! Puoi metterti comodo e goderti il panorama, tanto da oggi hai il tuo navigatore aziendale: IO!

Ti rivedi in uno dei 3 imprenditori? se si, ora sai cosa fare e che devi agire subito se non vuoi ancora perdere tempo…

Cosa aspetti? Contattami Subito e richiedi la tua Consulenza Telefonica Gratuita dove ci conosceremo e capiremo se e come possiamo collaborare e che risultati raggiungere.

Che la forza del Marketing sia con te!

Ti aspetto al prossimo articolo 🙂