Tutto cambia, i social non fanno eccezione. Il marketing organico su Facebook è morto. In pratica scrivere contenuti e aspettarsi di avere grandi risultati è ormai un grande sogno.

Le recenti modifiche fatte su Facebook hanno influito sul tuo marketing? Ti stai chiedendo cosa dovresti fare per migliorare i risultati con i tuoi contenuti? Troverai tutte le risposte in questo SUPER articolo. Fidati, non devi perdertelo…

Cercherò di spiegarti come è cambiato Facebook e dove dovresti concentrare i tuoi sforzi di marketing su Facebook, oggi. Passiamo subito alla ciccia dell’argomento…

Marketing su Facebook: cosa funziona?

Ci sono sicuramente azioni marketing fatte su Facebook che non hanno più gli effetti di una volta. Le cose che prima funzionavano ora non funzionano più, una di questi è certamente la portata organica dei contenuti, che ha ricevuti tanti cambiamenti drastici da rendere obbligatorio integrare una strategia ADS. Detto questo, Facebook è ancora il canale principale per fare marketing per aziende e marketer.

Prendo atto che anche i recenti scandali legati alla privacy, hanno allontano alcune persone dalla piattaforma. Ma questo sembra non essere un problema dal punto di vista di visibilità e promozione. Su Facebook se ti promuovi bene ottieni risultati, questo è un dato certo!

Inoltre, ci sono costanti modifiche all’algoritmo da prendere in considerazioni oltre al tipo di contenuto che Facebook preferisci spingere rispetto ad altri. (Video?)

Le funzionalità di Facebook non sono le uniche ad essere cambiate, però.

Per molto tempo, la missione di Facebook è stata quella di connettere il mondo e le persone. Poi, improvvisamente, ha decisero di cambiare. Ora la missione è dare il potere alle persone di costruire comunità e abbattere le distanze.

Ad esempio, Facebook ha iniziato a spingere i gruppi di Facebook. Facebook sta lavorando molto con l’intento di rendere i gruppi più business-friendly e punta a nuove funzionalità di monetizzazione come le membership sui gruppi.

Lo stesso Mark Zuckerberg ha parlato di questo a Gennaio, ovvero che le persone vogliono condividere e parlare in più ambienti privati. Tali ambienti includono certamente i gruppi, ma si estendono anche alla messaggistica e ad altri prodotti come ad esempio le Storie.

Inoltre facebook punta ad un sistema super protetto con speciali crittografie (sarà vero?).

Cosa significa questo per gli imprenditori? Secondo lo stesso Facebook, le persone saranno molto più aperte nel condividere cose più intime se l’ambiente è sicuro o se viene cancellato dopo un periodo di tempo (vedi le storie). In pratica si andrà verso contenuti molto simili alle storie (di breve durata sulla piattaforma).

Quindi bisogna tuffarsi sulle storie anche in ambito Business, oggi sono un ottimo strumento di marketing. Quindi se non fai storie, inizia da subito e raccogli i vantaggi che la piattaforma offre a questi contenuti.

Cosa non funziona su Facebook?

Sembra che Facebook stia chiudendo il traffico ai link di YouTube. Ovviamente è il suo primo concorrente in ambito video. Quindi se decidi di condividere video sulla tua pagina Facebook, non aspettarti di ottenere molta copertura o coinvolgimento. Facebook ridurrà lo spazio dei contenuti YouTube in modo drastico.

Se il video è tuo, caricalo in modo nativo su Facebook. Se il video appartiene a qualcun altro, cercalo su Facebook e condividilo, in sostanza evita di utilizzare link esterni di YouTube.

Anche i post del sito o del blog, che sono il cuore pulsante di ogni strategia marketing, stanno avendo meno spazio. BuzzSumo ha analizzato 777 milioni di post nel corso del 2018 e ha rilevato che, i post con link esterni ottengono una bassa copertura e il coinvolgimento è sempre più basso. Se invece vuoi invertire questi numeri devi pagare, quindi devi sponsorizzare i tuoi post sempre. Io sponsorizzo tutti i post che scrivo sul mio sito o blog.

Dato ufficiale: La portata organica media si è attestata tra 1% e 6%.

Inoltre, poiché Facebook sta cercando di offrire contenuti di qualità nel feed, i meme o le citazioni non funzionano più. Infatti, secondo la ricerca di BuzzSumo, i post video superano del 73% quelli con foto o immagini.

Cosa Funziona su Facebook?

I Video ottengono il miglior coinvolgimento su Facebook, seguito da post con domande/sondaggi e ultimo i post con foto.

Perché i post con domande o sondaggi funzionano. Questo succede per due ragioni.

Innanzitutto, occupano meno spazio nel newsfeed. Lo spazio del newsfeed è particolarmente importante se ricordiamo che il 90% degli utenti Facebook accede alla piattaforma prevalentemente tramite dispositivi mobili.

Secondo, una domanda aggancia l’interesse e la mente dell’utente. E se si tratta di una domanda corta e ben congegnata, il nostro cervello non può fare a meno di rispondere ed è ciò che Facebook vuole. Vuole che il contenuto nel newsfeed scateni un’interazione significativa.

Perché il video funziona?

I video stanno funzionando perché Facebook controlla molto quello che il suo target preferisce o sceglie, e per estensione, anche gli inserzionisti seguiranno quello che più piace al pubblico.

Per molti anni, Facebook ha investito molto nello streaming digitale. Bisogna dire che ha fatto alcuni passi falsi, ad oggi gli utenti non sono abituati a considerare Facebook come una piattaforma video. Indubbiamente YouTube mantiene il primato in questo senso.

Inoltre ora su Facebook è possibile mostrare spazi pubblicitari nei video, offrendo quindi un’altra opportunità per gli inserzionisti e le aziende. Inoltre c’è la nuova vetrina Premium per gli inserzionisti video. Sulla piattaforma Watch, è possibile vedere o mostrare contenuti video di fascia alta che ottengono milioni di visualizzazioni.

Secondo Facebook, questa è un’altra opportunità per monetizzare attraverso i video che hanno milioni di visualizzazioni e offrono agli inserzionisti la possibilità di pubblicare annunci in questo spazio esclusivo.

I 4 tipi di video che Funzionano su Facebook

Video quadrato breve

Puoi utilizzare questi video di 15 secondi per indirizzare il traffico verso i post del tuo blog. Il formato ti permette di mostrare il titolo del post, alcuni concetti chiave, alcune immagini in movimento e una sovrapposizione di testo in modo che le persone possono guardare ad audio spento.

Sarebbe opportuno investire una piccola quantità di budget sul post per dare una spinta in modo da rendere il link cliccabile, che rimarrà tale anche dopo che l’annuncio è scaduto.

Video con forma allungata

Il video con formato lungo può essere di 3 o più minuti, una ricerca di BuzzSumo ha scoperto che 3-5 minuti sono ottimali e ottengono la migliore copertura, il miglior coinvolgimento. Questo tipo di video potrebbe essere un ottimo strumento per spiegare o insegnare o far conoscere un prodotto o servizio in modo diretto.

Dirette Video

Secondo qualcuno i Live tendono a funzionare da 20 a 60 minuti. Però secondo uno studio dell’autorevole BuzzSumo la durata ottimale per un Live su Facebook è tra 3 e 4 minuti. Personalmente credo che una diretta di pochi minuti posso essere poco utile, avrebbe se con un minutaggio più ampio. Vedremo i prossimi dati…

Video ad episodi

Se fai uno spettacolo settimanale, tienilo tra i 18 e i 22 minuti; il nostro cervello è stato addestrato per decenni ad una lunghezza del genere se si parla di episodi o spettacoli video. Questo tipo di video può essere molto costoso da produrre e, se non sei famoso, può essere difficile convincere la gente a guardare questo tipo di contenuto.

Detto questo, Facebook sta spingendo il più possibile questi contenuti video in modo da monetizzarli e coinvolgere più inserzionisti.

Utilizza i gruppi di Facebook

Facebook ritiene che i gruppi siano un’arena in crescita e raccomanda vivamente alle aziende di creare almeno un gruppo collegato alla loro pagina Facebook. Una società di software potrebbe avere un gruppo di studio o un gruppo di utenti per comunicare senza perdere portata organica. Alcuni potrebbero usare il gruppo come sistema di membership per monetizzare.

Fantastiche funzionalità saranno presto disponibili per i gruppi e Facebook sta davvero cercando rendere la funzione gruppi parte integrante del nostro marketing.

Siamo arrivati al termine di questo super articolo dove abbiamo cercato di parlare di diversi aspetti interessanti. Se utilizzi Facebook come canale marketing devi conoscerne le funzionalità e i cambiamenti, tutto questa influenza il tuo marketing e relativi risultati.

Ora sai cosa funziona e cosa non funziona su Facebook in ambito marketing, cerca di mettere in atto queste strategie da subito anticipando il tuo concorrente. Se invece non riesci a stare dietro ai cambiamenti dei social e non vuoi perdere tempo e soldi, allora Contattami e affidami il tuo Marketing anche sui Social. Insieme cercheremo di ottimizzare i risultati spendendo meno e ottenendo di più in termini di clienti e vendite.

Cosa ne pensi? I Tuoi Risultati sono calati ultimamente su Facebook?

Che la Forza di Facebook sia Con Te!

Ti aspetto al prossimo articolo…

Giandomenico 🙂