Al giorno d’oggi, esistono una serie quasi infinita di opzioni per promuovere la tua piccola azienda o attività, uno dei modi più popolari è quello di pubblicare ciò che stai facendo sui social media. È il momento di misurarti con lo scrivere post, email o altri contenuti.

Anche se non hai esperienza con i contenuti o con il marketing, i social media sono un pilastro importante e possono aiutarti a generare traffico, trovare lead e posizionarti più in alto nella ricerca e nella testa delle persone.

Per farlo devi trasformarti o diventare uno scrittore. Lo so, non sei uno scrittore e non conosci la disciplina del Copy: l’arte di scrivere per vendere. Proprio per questo motivo ho deciso di scrivere questo nuovo articolo.

Potresti far fare il lavoro ad altri, assumere un libero professionista o un’agenzia di marketing per gestire le tue esigenze di Copy. Tuttavia, se il budget non lo permette, potresti effettivamente provare e magari scoprire che ti piace scrivere. Hai solo bisogno di alcune semplici linee guida da seguire per essere produttivo ed efficace anche se non sei esperto.

Se decidi di sfruttare i Social devi prepararti a scrivere diverse volte e con diverse opzioni come aggiornamenti di stato su Facebook, tweet, Testi su Instagram o scrivere su LinkedIn.Grazie a questo post vedremo le basi della scrittura per il web, quindi cercheremo di sfruttarla al meglio per ottenere risultati.

Ecco come iniziare e scrivere al meglio per i social media:

#1 Scrivi come parli

Iniziamo con alcune regole di base per scrivere e in particolare per scrivere per Internet. La regola numero uno è scrivere come parli.

Immagina di stare seduto con gli amici a bere qualcosa e di descrivere la tua attività. Quel tono, quella scelta del linguaggio e quel livello di semplicità dovrebbero essere il tuo obiettivo sempre. Seguendo questa linea, i tuoi contenuti saranno più naturali, più autentici e più facili da leggere e capire.

Questo è particolarmente azzeccato per i social. A differenza di un comunicato stampa formale, un post sui social media è un mezzo di espressione informale. Dovrebbe essere accessibile a chiunque desideri saperne di più su di te o sulla tua attività. Stai lontano da roba tecnica e dai paragrafi densi e cerca di divertirti e far divertire.

#2 Scrivi coerentemente

Un’altra regola della scrittura: fallo spesso. Scrivi il più possibile.  Questo ha due vantaggi:

Uno, migliorerai nella scrittura: la pratica ti aiuterà ad affinare le tue abilità e ad identificare il tuo tono di scrittore/venditore. Uno dei più rispettati nel settore è Seth Godin, che scrive un post sul blog praticamente tutti i giorni. Credimi non ne ha bisogno assolutamente, però lo fa lo stesso.

Ecco quanto emerge secondo un’analisi di diversi studi su quanto spesso postare su social: Devi pubblicare su Facebook e LinkedIn almeno una volta al giorno e scrivere almeno 15 tweet al giorno. Questo rappresenta un buon inizio per te. Non sarà facile, ma devi arrivarci se vuoi avere clienti e vendite grazie ai social.

Non tutti i post sui social media saranno una gemma di contenuto, e va bene. Ogni post che non avrà un grande coinvolgimento sarà una lezione su cosa non fare, piuttosto che un fallimento del tuo marketing.

Per molte persone, la parte più difficile dello scrivere è semplicemente l’inizio. Ad esempio potresti avere un’idea per un post, ma non sai come iniziare o come dovrebbe essere la parte iniziale.

Il modo migliore per superare il blocco dello scrittore è di scrivere. La tua prima bozza non deve mai essere quella finale che pubblicherai. Raccogli tutte le informazioni importanti che devi dire mettere su “carta”. Personalmente utilizzo la voce, registro i vocali, per tenere traccia dei miei pensieri o frasi iniziali o titoli di post e articoli su blog.

Una volta che hai realizzato una prima bozza, riguarda e modifica, rivedi e riscrivi intere sezioni finché non sei soddisfatto. Non avere fretta quando scrivi, spesso ti fa sbagliare. Io scrivo la bozza e la lascio riposare una nottata. La mattina dopo la riprendo e cerco di capire se va bene o se devo apportare modifiche. Ti assicuro che Funziona.

Preoccupato di non essere ancora abbastanza forte nella scrittura? Ci sono diversi Strumenti online che aiutano a non sbagliare troppo e spesso. Ti suggerisco l’App Hemingway, sia per mobile che per pc, che ti permette di eseguire la scansione del testo e farti sapere se utilizzi troppo il tono passivo, o se dovresti riscrivere le frasi per renderle più chiare.

Uno strumento pazzesco che uso ormai da sempre. Un amico inseparabile per qualsiasi blogger, io non riesco a scrivere senza…

#3 Leggi i feed dei tuoi concorrenti

Hai bisogno di leggere e trovare spunti. Sia che tu voglia essere un grande social marketer, un grande blogger o un grande romanziere, questo consiglio rimane lo stesso. Anche se sei semplicemente l’imprenditore che vuole curare i propri contenuti, devi avere fonti da dove prendere ispirazioni.

Un buon punto di partenza sono i feed e i blog dei concorrenti, colleghi e altri del settore. Ti farai un’idea di come gli altri scrivono, positiva o negativa, e scopri argomenti che anche tu puoi affrontare. Potresti anche considerare di stringere alleanze con colleghi per promuovervi a vicenda.

#4 Fornire valore ad ogni post

Lo so, leggi sta roba ovunque. Personalmente non amo la parola “valore”, ma rende l’idea in questo caso. Ogni post sui social media ha un obiettivo diverso.

Vuoi aumentare il traffico sul tuo sito web? Vuoi essere percepito come un leader di una nicchia o disciplina? Vuoi Aumentare le iscrizioni alla tua newsletter?

La lunghezza, il tenore e la struttura dei tuoi post variano in base a ciò che decidi di comunicare e raggiungere come obiettivo. Questo è la chiave di tutto. Molti scrivono tanto per farlo, non si pongono obiettivi e quindi non ottengono risultati.

I tuoi post devono sempre dare valore al lettore. Invia suggerimenti concreti, mettere a disposizione la tua esperienza (come sto facendo io con questo post), raccontare qualcosa di simpatico o fornire informazioni sulla tua attività (uno sconto, un’offerta, nuovi prodotti) in ogni post o articolo.

#5 Ricerca per hashtag e per Parola Chiave

La ricerca per parole chiave e/o hashtag è un ottimo modo per raccogliere argomenti o spunti su cui scrivere se sei in un periodo di siccità creativa. Troverai un mare di roba utile per generare i tuoi contenuti.

Per cercare un hashtag, usa uno strumento come Hashtagify che ti permette di trovare una serie di tag correlati, guarda cosa è trend e di cosa discutono i vari influencer del settore. Puoi quindi taggare e usare l’hashtag nei tuoi post per avere il massimo impatto.

Se desideri scrivere un post sul blog sfruttando una parole chiave, utilizza uno strumento come Google Keyword Planner o Ahrefs per verificare se nel tuo settore sono presenti parole chiave o frasi che potresti usare in un post di qualità.

Attenzione: non lasciare che i termini guidino tutti i tuoi contenuti!

Le parole chiave e gli hashtag sono grandiosi, ma possono anche limitarci nella scrittura. Decidi quasi sempre di scrivere per il tuo lettore e non per Google (almeno io seguo sempre questa linea)

Lo stesso vale per un tweet strapieno di hashtag, sembra un testo creato da un robot riempito di parole chiave.

Usa le parole chiave come guida, ma scrivi in ​​modo naturale. Ti divertirai di più e il tuo contenuto sarà apprezzato molto di più.

#6 Scrivi al tuo target (demografico)

Chi stai cercando di raggiungere? Lettori giovani o vecchi? Uomini d’affari o lettori di tutti i giorni?

Il tuo contenuto deve parlare ad uno specifico segmento demografico che stai cercando di acquisire come cliente.

Tornando all’analogia “seduto con i tuoi amici al bar per un drink”, alcuni dei tuoi amici potrebbero conoscere il tuo settore, mentre altri ne sanno poco di quello che fai. Il modo in cui parli della tua attività con questi due tipi di amici sarà marcatamente diverso, e il tuo contenuto su Blog e Social dovrebbe seguire la stessa teoria.

#7 Scrivi post ​​brevi per il coinvolgimento e post lunghi per generare traffico

Torniamo al blog: uno dei motivi principali per cui le persone utilizzano i social media è indirizzare il traffico verso il sito. Che tipo di post sul blog stai scrivendo? Sono lunghi, brevi o medi?

Ogni marketer ti dirà cose diverse sulla lunghezza dei tuoi post, ma non ci sono regole definitive su quanto dovrebbero essere lungo un post. La regola più importante è che devono essere ben scritti.

Detto questo, la lunghezza può fare la differenza nel modo in cui le persone e i motori di ricerca reagiscono ai tuoi post.

Ad esempio, i post brevi sono i migliori per raccogliere feedback, commenti e quindi coinvolgere i lettori (il che ha senso: la gente preferisce leggere poco, quindi è più probabile che tu abbia la loro attenzione utilizzando meno di 300 parole).

I post più lunghi (parliamo di 1.000 – 2.500 parole), ricchi di parole chiave e informazioni, sono migliori per raccogliere le condivisioni social e generare traffico dai motori di ricerca. Inoltre i post lunghi ti permettono di filtrare il tuo contatto.

Mi spiego meglio, se poco interessato leggerà due righe e poi abbandonerà, mentre il contatto interessato leggerà tutto e molto probabilmente sarà un cliente di qualità. Vale la pena tenerlo a mente, non come regola universale, ma come guida durante il processo di creazione dei tuoi contenuti.

#8 Aggiungi elementi visivi ai tuoi post

Solo i migliori Copywriter riescono a manterranno l’attenzione dei lettori con contenuti senza immagini. Se vuoi mantenere alto l’impegno del lettore con i tuoi contenuti, aggiungi foto, oltre a grafici, video, GIF e altri supporti visivi, al corpo dei tuoi post.

Lo stesso vale per il blog, non solo i lettori apprezzeranno il fatto di non dover scorrere un muro di parole, ma avrai un ulteriore modo di posizionarti su Google, visto che posiziona il tuo sito sulla base delle immagini e delle didascalie.

Certamente non diventerai il miglior Copywriter del mondo e la tua attività non raccoglierà miliardi grazie a questo singolo post. Però è un primo inizio utile che sicuramente ti aiuterà. Nel successo non ci sono scorciatoie, ma quasi tutti i prodotti o servizi vengono venduti attraverso la creazione di contenuti. Inizia da subito, i social media sono il posto ideale per esercitarti, migliorare e crescere.

Ricordati che una fonte inesauribile per i tuoi contenuti è il cliente, fai domande o manda sondaggi o questionari che potrai usare per generare contenuti per Social e non solo.

Ancora una volta ti trovi davanti ad una scelta, prendere penna o tastiera e iniziare a scrivere come se non ci fosse un domani, oppure affidarti a professionisti che ti aiuteranno a sfornare contenuti con un solo scopo: Vendere e Trovare Clienti.

Se interessato alla seconda opzione (vendere e Trovare Clienti), Allora Contattami Subito e richiedi l’esclusiva Consulenza Telefonica Gratuita. Ci sono ancora alcuni posti disponibili, poi tornerà ad essere a pagamento (250€ ogni 60 minuti). Come sempre a te la scelta…

Non pensarci troppo però, i concorrenti investono e crescono, tu forse sei ancora fermo al palo chiedendoti se bisogna “investire o non investire”. Libera la tua testa da ogni dubbio e inizia da subito a sfruttare l’unica strategia in Italia che trasforma gli utenti dei Social in Clienti paganti. Scopri di più sul Social Funnel…

Che la forza della Scrittura Sia con Te!

Ti aspetto al prossimo articolo.

Giandomenico 🙂